L’assenteismo è un problema enorme per le imprese del Regno Unito. Alcune ricerche dichiarano che più di 29 £ milioni all’anno vengono perduti a causa delle malattie del personale e il numero medio di giorni persi all’anno ammonta a circa 6,3 per dipendente.

Mettendo da parte i numeri, si deve considerare un altro costo, spesso trascurato,  dovuto all’assenteismo. Gli effetti dell’assenza per malattia non sono limitati all’individuo che è assente, ma impattano anche su tutta la forza lavoro e si rischia di danneggiare l’intero ambiente lavorativo.

Le aziende rischiano forti danni se il problema non viene affrontato e risolto: dai maggiori costi per la sostituzione dei dipendenti a quelli dovuti alla riduzione della produttività.

Il vostro personale è una delle risorse più preziose, ma sono degli esseri umani e di volta in volta avranno bisogno di assentarsi dal lavoro. Tuttavia, quando i giorni di malattia diventano troppi, vale la pena comprenderne le cause per capire come risolvere il problema.

Le maggiori cause di assenteismo

Lo stress è una delle maggiori cause che spinge il personale a lasciare il proprio lavoro e ciò si osserva in tutti i settori aziendali. Secondo il Chartered Institute of Personnel and Development (CIPD), lo stress è la più grande causa per cui i dipendenti si assentano dal lavoro per un breve periodo (48%), seconda solo alle malattie meno gravi come raffreddori o influenze (95%).

I 5 principali problemi per cui un dipendente si assenta dal lavoro per brevi periodi sono:

  • Malattie meno gravi
  • Stress
  • Problemi muscolo-scheletrici
  • Salute Mentale
  • Responsabilità familiari

Lo stress è inoltre una delle maggiori cause per le assenze di lungo periodo, perché può provocare danni gravi alla salute come ictus, attacchi cardiaci o cancro.

  • Stress
  • Condizioni mediche gravi
  • Salute mentale
  • Danni muscolo scheletrici
  • Dolori alla schiena

Come l’ambiente lavorativo può contribuire a ridurre l’assenteismo?

L’ambiente di lavoro può avere un enorme impatto sul benessere fisico e psicologico del dipendente, di conseguenza può provocare alti livelli di assenteismo – ci sono modi però con i quali è possibile gestire e controllare il problema.

Strutture inadeguate

E’ fondamentale che ai dipendenti siano dati gli strumenti per svolgere il loro lavoro correttamente. La mancanza di infrastrutture e di attrezzature compromette la produttività e ha un impatto sull’aspetto psicologico dei lavoratori perché man mano diventano frustrati e scoraggiati. Se i problemi continuano, si potrebbe anche arrivare a livelli di assenteismo di lungo termine.

Mentre le imprese si aspettano che il loro personale adempia i propri obblighi, è anche indispensabile che le organizzazioni facciano altrettanto e che forniscano ai lavoratori giuste strutture per sostenerli nel loro lavoro.

Leadership carente

Il modello di leadership di una società ha un impatto su come la forza lavoro esegue i propri compiti. Il motto “dare l’esempio” è ancora vero e i capi dovrebbero puntare ad ottenere questo stile di leadership, a mantenere i rapporti con il personale per tenerli coinvolti e motivati.

Quando i leader perdono il rispetto del loro personale, sfruttando il metodo del “bastone e la carota” per esempio, i dipendenti potrebbero essere portati a prendere dei congedi per malattia per evitare l’ambiente di lavoro. La chiave per la leadership è trovare l’equilibrio tra autorità e “guida costruttiva”.

Demotivazione

Non c’è da meravigliarsi ma l’impegno dei dipendenti è una priorità sempre più crescente per le imprese. Un rapporto suggerisce che il costo del personale disimpegnato ammonta a più 15 £ miliardi nel solo Regno Unito.

Quando i lavoratori sono demotivati, si rischia di avere delle prestazioni basse o avere dei problemi di sicurezza. I lavoratori demotivati influenzano negativamente anche le prestazioni di coloro che li circondano e in generale colpisce l’ambiente di lavoro nel suo complesso.

Se c’è un problema in merito alla cultura organizzativa del posto di lavoro o il personale è demotivato a causa di obiettivi irrealistici, potrete trarre enormi vantaggi, cercando di rendere il personale più soddisfatto del proprio lavoro. Sarete inoltre anche più propensi a trattenere il personale.

Misurare l’assenteismo

E’ importante essere in grado di calcolare l’assenteismo al fine di gestirlo in modo efficace. Per fare questo si può iniziare mediante l’attuazione di un sistema rigoroso per misurare le assenze e gli orari di entrata e di uscita del personale. Questo non solo aiuta a mantenere il controllo su ciò che sta accadendo, ma è anche importante per organizzare la copertura o il trasferimento di funzioni in caso di malattia a lungo termine – in modo da alleviare la pressione sugli altri lavoratori.

Per trovare il tasso di assenteismo della vostra azienda, calcolate quanti giorni al mese ogni membro del personale lavora e poi moltiplicate il valore per il numero di dipendenti che avete. Assicuratevi di effettuare le modifiche opportune per il personale in part-time. Troverete le ore nette che la vostra forza lavoro dovrà coprire.

Il tasso di assenteismo è calcolato sottraendo dalle ore nette il numero di assenze. Per trovare la percentuale, dividete il numero di ore perse per il numero di ore nel quale il vostro team dovrebbe lavorare e poi moltiplicate il risultato per 100.

Diamo un’occhiata ad un esempio. Supponiamo di avere 20 dipendenti che lavorano sei ore al giorno per 20 giorni al mese.

Questo è il conto: 20 (dipendenti) x 6 (ore di lavoro giornaliere) x 20 (giorni al mese) = 2400 ore mensili.

Se 10 dipendenti saltano un giorno di lavoro ogni mese, si potrà calcolare i giorni persi sotto forma di ore. Così, 10 x 6 = 60 ore di lavoro perse.  

Il tempo perduto in termini di percentuale è: 60/2400 x 100 = 2.5%.

Come gestire il personale nei giorni di malattia

Uno dei principali modi per gestire la malattia del personale è attraverso la comunicazione. Si può fare ciò attraverso indagini regolari sul personale affiancate alle più tradizionali valutazioni.

Incoraggiare il personale a contribuire con le proprie opinioni e idee aiuta a consolidare la propria fedeltà nei confronti dell’organizzazione, così come la fiducia. Una migliore comunicazione aiuta anche a monitorare il benessere personale e quindi a mitigare le assenze per malattia.

Si potrebbe anche provare ad introdurre iniziative come una maggiore flessibilità del lavoro, la formazione e il sostegno per i manager di linea.

Di seguito alcuni suggerimenti per creare una forza lavoro sana e serena:

  • Ambiente di lavoro trasparente
  • Riconoscimenti
  • Investimenti sulla qualità della vita dello staff
  • Promozione di una regolare attività fisica
  • Medicina del lavoro

Probabilmente nessuna azienda riuscirà mai ad avere un numero di assenze per malattia pari a zero, però è comunque possibile ridurre l’assenteismo mettendo in atto pratiche che, non solo consentano di gestire i tassi di malattia, ma anche l’interesse dei dipendenti nel benessere – riferito sia all’interno dell’ambiente di lavoro sia all’esterno.

Oggi non è sufficiente pagare uno stipendio, i dipendenti vogliono avere buone condizioni di lavoro, ricevere il riconoscimento e sentirsi valorizzati.

Gestire la forza lavoro da una “prospettiva umana”, piuttosto che guardare il personale in termini di numeri  e fogli di calcolo, è fondamentale per ridurre le assenze sul lavoro e aumentare la produttività di tutto il personale.

http://www.personneltoday.com/hr/sickness-absence-rates-and-costs-revealed-in-uks-largest-survey/

https://www.cipd.co.uk/Images/absence-management-infographic-2016_tcm18-16361.jpg

https://www.cipd.co.uk/Images/absence-management_2016_tcm18-16360.pdf

http://www.xperthr.co.uk/good-practice-manual/sickness-absence-management/81117/?cmpid=ILC|PROF|HRPIO-2013-110-XHR_free_content_links|ptod_article&sfid=701w0000000uNMa

https://www.ons.gov.uk/employmentandlabourmarket/peopleinwork/labourproductivity/articles/sicknessabsenceinthelabourmarket/2016

http://www.hrmagazine.co.uk/article-details/how-to-manage-recurring-sickness-absence#sthash.e5MOQEwY.dpuf

http://www.ohbm.co.uk/what-are-the-effects-of-sickness-absence-on-your-workplace/

http://blog.gympass.com/medir-e-controlar-o-absenteismo-no-trabalho/

Se troppe persone del vostro staff sono spesso assenti, scoprite come Gympass può aiutarle a ritornare al lavoro attraverso il nostro piano che permette di sottoscrivere un unico abbonamento a moltissime palestre.

(Visited 341 times, 1 visits today)

Comments

comments

This post is also available in: América Latina (MX, CL, AR) Brasil España France United Kingdom United States