In termini statistici, è probabile che tu sia un Millennial. Non è una semplice supposizione, si tratta di probabilità statistica. Al momento i Millennial costituiscono la maggioranza della forza lavoro statunitense e presto costituiranno il 75% della forza lavoro globale.

Anche se fai parte di questa generazione, creare un piano benessere in grado di conquistare i Millenial potrebbe risultare complicato, ma non lasciarti intimidire. Il trucco sta nel farli sentire a proprio agio. Come accade per tutte le generazioni, ognuna cerca di fare le cose a modo proprio ed è allettata da convenienza, tecnologia e interazione sociale. Ecco come puoi aggiungere questi elementi ai programmi di benessere che offri.

Rendi conveniente il benessere

I Millennial si aspettano che venga applicata una cultura del benessere sul posto di lavoro. Sono d’accordo sul fatto che “vivere o lavorare in un ambiente sano” influisca sulla loro salute personale. Pertanto, promuovi il benessere in ufficio quando possibile. Il 45% dei Millenial afferma di essere più propenso a partecipare a programmi di salute e benessere se sono semplici o convenienti.

Prendi in considerazione l’implementazione di eventi di fitness in loco o programmi di salute e rilassamento come yoga, massaggi o lezioni di zumba. Stravolgere la routine aggiungendo fitball o scrivanie con tapis roulant può favorire una buona salute e avere un impatto positivo anche sulla produttività.

Per quanto riguarda l’alimentazione, i Millennial tendono a preferire cibi più sani e cercano negozi e ristoranti con un’impronta salutistica. Puoi affrontare la questione avviando un mercato del benessere in ufficio che fornisca alimenti coltivati localmente, incoraggi una migliore alimentazione e permetta un cambiamento peculiare della routine quotidiana.

Oltre ad attività e cibi salutari, puoi avvalerti di esperti in materia di salute. Un modo utile per avere informazioni sul benessere è la valutazione dei rischi per la salute (HRA). Un semplice controllo in ufficio può essere l’opzione più pratica: può incoraggiare uno stile di vita salutare, convincere i dipendenti a pensare alla propria salute e al proprio benessere e fornire aiuto nella realizzazione di piani di incentivazione.

Offri possibilità di scelta

I Millennial tendono a preferire attività di fitness più moderne rispetto ai soliti attrezzi cardiovascolari. Alternative come hot yoga, spinning o crossfit si addicono di più ai loro gusti. Offrire una varietà di opzioni consente ai dipendenti di qualsiasi generazione di riuscire a inserire il fitness tra i loro impegni. Prendi in considerazione l’idea di offrire un’opzione come Gympass, che dà ai dipendenti la possibilità di trovare nuove attività preferite, ad esempio sollevamento pesi, pilates, spinning o persino ballo.

Fai in modo che il benessere sia a portata di mano

I Millennial adorano gli smartphone. Dalle ricerche emerge che le app possono avere un ruolo significativo nel miglioramento del benessere fisico e mentale. L’app Ginger.io offre servizi di supporto emotivo e app per la meditazione come Headspace o Calm possono aiutare i dipendenti a gestire l’ansia.

Per quanto riguarda l’attività fisica, i dispositivi indossabili per il fitness sono un modo semplice e divertente per coinvolgere i Millennial in attività fisiche. Dispositivi come Fitbit’s Versa aiutano a tenere traccia dei cambiamenti nelle loro condizioni di salute, monitorano i progressi e consentono ai dipendenti di sfidarsi e condividere i risultati attraverso un’app per smartphone. I dispositivi indossabili inoltre consentono ai dipendenti di impostare e tenere traccia degli obiettivi, come fare 10.000 passi al giorno o non rimanere seduti per più di 30 minuti consecutivi.

Rendi il benessere un’attività sociale

Tra tutte le generazioni, i Millennial sono più propensi a partecipare a “sfide amichevoli” di qualunque tipo, dai videogiochi alle gare di ping pong in ufficio o alle sfide di fitness. Prendi in considerazione l’idea di aggiungere giochi per motivare e coinvolgere i Millennial attraverso sfide di fitness o consenti l’accesso a piattaforme di social Web in cui possano collaborare o sfidarsi.

L’azienda tecnologica statunitense Cummins organizza competizioni in tutta l’azienda denominate “Champions’s Challenge” (Sfida dei campioni). Tutti i dipendenti che partecipano al programma di benessere sono invitati a partecipare. Hanno a disposizione una serie di sfide e guadagnano punti per ogni sfida completata. Questi punti possono quindi essere trasformati in una sorta di biglietti per partecipate all’estrazione di premi. Cummins riferisce che aggiungendo la gamification al suo programma di benessere, ha convinto circa il 73% dei dipendenti a partecipare.

Strettamente legato alla gamification è l’aspetto sociale di un programma di benessere. Le relazioni sociali possono influire molto sulla nostra salute. Gli studi confermano che fare esercizio fisico con un partner può aumentare notevolmente il tempo dedicato all’allenamento. Inoltre, con l’allenamento di gruppo le prestazioni migliorano e il tempo dedicato agli esercizi raddoppia rispetto all’allenamento praticato in solitaria.  

I punti salienti

Vuoi iniziare? Ecco cosa tenere a mente:

  • Rendi le tue offerte di benessere il più convenienti possibili: inserisci attività di fitness all’interno dell’ufficio o offri ai dipendenti la possibilità di inserire il benessere tra i propri impegni
  • I Millennial e i dispositivi smart sono un’accoppiata perfetta: quando possibile, consenti loro l’accesso ad app e dispositivi che incoraggino il miglioramento del benessere
  • Aggiungi un pizzico di competizione al tuo programma di benessere: i Millennial adorano le sfide amichevoli
(Visited 19 times, 1 visits today)

Comments

comments