I termini “qualità della vita del dipendente” e “produttività” sono sempre più presenti in aziende di successo, dal momento che ci si rende conto che, per raggiungere gli obiettivi aziendali, è fondamentale  mantenere il personale motivato e promuovere un buon ambiente organizzativo.

Pertanto, i vari strumenti ed i benefit dovrebbero venire implementati quotidianamente per ottimizzare la qualità della vita sul posto di lavoro e ottenere risultati sempre migliori.

Al giorno d’oggi, in aggiunta ai benefit più tradizionali – buoni pasto, piani odontoiatrici,  agevolazioni per l’asilo nido, ci sono anche proposte più innovative, come ad esempio un codice non-dress code (vestirsi come si desidera), happy hour, orari di lavoro flessibili e spuntini gratis, rendendo quindi l’azienda una seconda casa per i propri dipendenti.

Ti sei chiesto se tutto questo impatta davvero positivamente sulla produttività dei singoli individui e dei team? La risposta è si.

Avendo questo in mente, abbiamo sviluppato il seguente contenuto per voi. Oggi, parleremo dei vantaggi sulla qualità della vita sul posto di lavoro e come questo si possa utilizzare a vostro favore.

Continua a leggere per saperne di più!

Niente ha un peso più grande dello stress sulla produttività.

Alcuni anni fa, il Brasile è stato al secondo posto in un sondaggio effettuato dall’ente “Stress Management Association” l’elenco dei paesi con il più alto livello di stress nel mondo. Molti professionisti, in particolare quelli che trattano direttamente con il pubblico, sono stati identificati con la sindrome del Burnout – che rappresenta il più alto livello di stress.

Questo problema è comunemente noto provenire da una serie di fattori, tra i quali le cattive condizioni di lavoro. Dopo tutto, lavorando sotto una pressione estremamente elevata, con risorse insufficienti e ambienti di lavoro inadeguati, si espone la salute a grandi rischi.

A loro volta, tali alti livelli di stress generano una moltitudine di problemi sia per i professionisti e sia per l’impresa. Il personale stressato è più incline a farsi coinvolgere in incidenti sul lavoro, non sa instaurare relazioni con i clienti e ostacola l’intero team.

Inoltre, molti altri problemi diventano frequenti, come ad esempio: insonnia, ansia, disturbi psichici, mal di testa, pressione arteriosa, problemi al cuore e di gastrite – in ultima analisi, influire sulle prestazioni di questi professionisti.

La relazione tra la produttività e la qualità della vita dei dipendenti

In considerazione che una persona passa la maggior parte della giornata svolgendo attività legate al lavoro, che richiedono sia energia fisica che psicologica, il lavoro rappresenta un elemento essenziale e di maggiore influenza nella qualità della vita dei dipendenti.

Così, per eliminare lo stress e aumentare la produttività, è essenziale investire nella qualità della vita del dipendente.

Le aziende che offrono partnership con palestre, un’area di riposo, o semplicemente cercano un ambiente di lavoro più piacevole per tutti sono un buon esempio.

Gli sforzi per migliorare la qualità della vita dei dipendenti e mantenere un buon ambiente organizzativo sono vitali per l’organizzazione, dal momento che tali iniziative aumentano il livello di soddisfazione del team e diminuiscono il turnover, oltre ad aumentare la produttività complessiva.

Ecco alcuni suggerimenti su come raggiungere questo obiettivo alla vostra azienda:

Investire nella comunicazione interna

Anche se l’importanza della comunicazione interna è ampiamente nota, questa risorsa è sempre più sottoutilizzata da parte delle imprese. Secondo Peter Drucker, uno dei principali referenti nel campo della gestione aziendale, oltre il 60% dei conflitti interni e problemi sono causati da una mancanza di comunicazione.

Vari strumenti possono essere utilizzati per correggere tali problemi, come ad esempio una lavagna dove lasciare i messaggi, tv aziendale, intranet e anche le reti sociali. Inoltre, vale la pena ricordare che la misura più importante è quella di garantire che tutti i leader siano attivamente impegnati e disposti a promuovere tali miglioramenti.

Offrire vantaggi reali per i dipendenti

Come accennato in precedenza, molte aziende investono in programmi innovativi per migliorare l’ambiente organizzativo. Quando si vanno a definire quali sono i migliori benefit, è importante considerare le caratteristiche specifiche del personale: età, stato civile, di posizione, di formazione, etc.

Per le aziende più innovative, i buoni cultura e borse di studio possono essere un’ottima scelta; per altre, le sovvenzioni per l’asilo nido e i buoni per acquistare il cibo possono avere più senso. Comunque sia, questi benefici variano a seconda del pubblico interno.

Incoraggiare la pratica degli sport e dell’esercizio fisico

Praticare sport può diminuire i livelli di stress e migliorare la qualità della vita dei dipendenti. Da questo deriva l’importanza di incoraggiare i dipendenti a praticare esercizi fisici regolarmente.

Inoltre, offrendo ai dipendenti interessati un benefit legato all’attività fisica è un ottimo modo per motivarli.

Organizza il tuo ambiente di lavoro

Un ambiente che è poco illuminato, umido, senza ventilazione o che offre attrezzature inadeguate e mobili per l’esecuzione del lavoro, può generare alti livelli di insoddisfazione.

Pertanto, offrire le condizioni di lavoro di base è molto importante; e previene incidenti e lo sviluppo di molte malattie. E, non dimentichiamo, che è diritto del dipendente lavorare in un ambiente sano.

Mostra interesse per coloro che sotto la tua guida

Un altro semplice suggerimento è quello di mostrare interesse per il tuo team. Dopo tutto, la gestione autoritaria ha cessato di esistere.

La persone non vogliono solo un boss, vogliono un leader che si preoccupa veramente, che sia empatico e che programmi un piccolo spazio per ascoltare le loro domande e bisogni.

Essere più flessibile nell’orario di lavoro

E’ vero che le aziende hanno bisogno di un certo livello di burocrazia per eseguire le loro operazioni in modo organizzato. Tuttavia, l’eccessiva mancanza di flessibilità può interrompere rapporti interni e compromettere la qualità della vita sul posto di lavoro.

Essere più flessibile quando si tratta dell’orario di lavoro può essere un buon inizio. Google, per esempio, permette ai suoi dipendenti di investire il 10% del loro tempo su progetti collaterali, al di fuori della loro area di competenza.

Altri benefici associati

Come abbiamo visto, non c’è bisogno di un enorme investimento per migliorare la qualità della vita dei dipendenti e aumentarne la produttività. In aggiunta, ci sono altri vantaggi che rendono l’investimento ancora più attraente. Alcuni dei principali sono:

Attrazione di talenti e la conservazione

I più grandi talenti del mercato cercano di lavorare in aziende che offrono loro una certa qualità della vita. Dopo tutto, al giorno d’oggi, un ottimo stipendio non è sufficiente per mantenere i talenti.

Quindi, se siete preoccupati di avere i migliori professionisti nel vostro team, è necessario investire nella gestione delle persone, in termini di qualità del lavoro, e in ambiente organizzativo. Pertanto, oltre ad attirare i talenti, sarà anche importante mantenerli.

Raggiungere gli obiettivi organizzativi

Sappiamo che il raggiungimento degli obiettivi è diventato sempre più difficile; ancora, con i dipendenti motivati e impegnati, nulla è impossibile. Di conseguenza, investire nella qualità della vita dei dipendenti aiuta anche nel conseguimento dei loro obiettivi e degli obiettivi organizzativi, garantendo risultati migliori per l’azienda.

I rapporti interni e l’integrazione tra le aree

Infine, si può anche affermare che la qualità della vita aiuta nei rapporti interni e  nell’integrazione di aree aziendali – evitando, quindi, voci e pettegolezzi che sono spesso presenti nel mondo lavorativo.

Questo miglioramento nelle relazioni si verifica sia in senso verticale, tra i leader e membri del personale, così come in senso orizzontale, tra i colleghi di lavoro. In ogni caso, questi sono solo alcuni dei vantaggi, ne esistono anche altri che riguardano il singolo soggetto.

Senza dubbio, la qualità della vita dei dipendenti è, oggi, indispensabile per la corretta gestione del capitale umano, questa dipende molto anche dalla dirigenza.

Ti è piaciuto questo post? Com’è la produttività dei dipendenti nella tua azienda? Partecipa alla discussione lasciando un commento qui!

Ora che sapete come la qualità della vita dei dipendenti influisce sulla produttività. Seguici su Linkedin e non perdere altri interessanti articoli su questo argomento.

(Visited 253 times, 1 visits today)

Comments

comments

This post is also available in: América Latina (MX, CL, AR) Brasil Deutschland España France United Kingdom United States