Trovare il miglior talento nella tua azienda è un processo importante e una volta assunto quel talento diventerà una sfida ancora più grande cercare di impedirgli di lasciare la società. Molti talenti non resteranno fedeli alla tua azienda se non si intraprendono iniziative per la gestione dei talenti.

Come manager, potresti commettere alcuni errori importanti che sono anche molto comuni. Ad esempio, se non conosci bene il tuo talento, quest’ultimo potrebbe decidere di abbandonare improvvisamente il proprio lavoro.

Dai un’occhiata a questi 8 errori che solitamente il management commette e scopri come evitarli.

1. Dare per scontato che i tuoi talenti non lasceranno la tua azienda

Uno dei peggiori errori è quello di partire dal presupposto che il tuo talento desideri rimanere nella tua azienda. Forbes nota che solitamente i manager dimenticano che:

“I dipendenti che sono motivati, coinvolti e premiati (emotivamente, intellettualmente e finanziariamente) raramente lasciano la propria azienda.”

Vale la pena tenere in considerazione questa assunzione durante la gestione dei tuoi talenti. La ragione principale per cui molti di questi ultimi se ne vanno è che i manager non riescono ad esprimere i loro pensieri o a motivarli. Infatti, spesso i talenti non seguono i programmi aziendali senza interrogarsi, preferiscono esprimere il loro contributo per sviluppare competenze e per sentirsi utili.

2. Processi di assunzione lunghi

Quanto è lungo  il processo di assunzione nella tua azienda? Il candidato perfetto che vuoi assumere non vuole aspettare settimane o mesi per iniziare a lavorare. Inoltre, facedolo attendere potresti correre il rischio che non sia disponibile quando vorresti che iniziasse, perché potrebbe aver accettato un’altra offerta.

Alcune statistiche mostrano che il 46% di tutti i candidati scelgono un altro lavoro se devono aspettare troppo a lungo per ottenere una risposta. Non dare per scontato che rinuncerà alle offerte future perché sei noto nel mercato.

3. Scelta di candidati sbagliati

Spesso, si finisce per assumere il candidato sbagliato perché il talento che cercavi ha rifiutato la proposta.

Scrivendo il proprio Curriculum Vitae è “semplice” gonfiare le proprie esperienze o mentire. É importante quindi riuscire a valutare solo le competenze e le abilità dimostrabili del candidato.

La valutazione è molto più facile da fare oggi con le ricerche online.

4. Poca formazione

Offrire dei programmi di formazione continuativi e coerenti con la crescita professionale è molto importante, dal momento che i talenti si sentono valorizzati dall’impresa stessa e si rendono conto che la società sta credendo in loro e sta investendo nella loro crescita.

Forbes sostiene giustamente che:

“Il mentoring e il coaching richiedono molto tempo, sia per il mentore che per l’apprendista.”

Questo significa che conservare le proprie risorse richiede tempo e denaro.

5. Poca comunicazione

Quella vecchia frase tratta da “Cool Hand Luke”: “quello che abbiamo qui è una mancanza di comunicazione” si applica a ogni tipo di situazione lavorativa.

Una delle migliori pratiche per la gestione dei tuoi talenti è quella di rimanere sempre in contatto con loro in modo da essere costantemente allineati sugli obiettivi dell’azienda. Se non lo fai, la disinformazione può provocare solo preoccupazione nei tuoi dipendenti migliori, portando a false supposizioni sul fatto che non ti importi di loro.

Soprattutto nei momenti difficili, mantenere la comunicazione one-on-one può essere complicato ma comunque è essenziale per ridefinire i processi e i successivi step.

6. Nessun riconoscimento, anche quando si fa un buon lavoro

I tuoi migliori talenti lavoreranno sodo ai tuoi progetti aziendali. Non dare mai per scontato il loro impegno è importante riconoscere i loro meriti.

Molti di loro ricercano più del danaro, ragion per cui i programmi di riconoscimento e di promozione sono diventati così importanti e sono sempre meno legati a ricompense monetarie. È importante fornire incentivi al fine che continuino a raggiungere i propri obiettivi.  

7. Promuovi l’innovazione

I tuoi talenti sono sempre alla ricerca di nuovi stimoli ed obiettivi. Pensa ad Apple e alla loro continua spinta a creare nuovi dispositivi che il pubblico vuole. Con Steve Jobs, tutti i suoi talenti erano così coinvolti nell’idea di innovazione che nessuno ha mai pensato di lasciare l’azienda.

Tutte le aziende dovrebbero seguire questa mentalità e spingere verso il cambiamento e l’innovazione. Nel mondo aziendale, le cose cambiano continuamente, basti pensare che ora il mondo del lavoro è predominato da Millennials, i quali hanno una visione completamente diversa e hanno quindi bisogno di essere gestiti in modo differente. In particolare, loro si aspettano che le cose possano cambiare molto velocemente e quindi per evitare fraintendimenti ed errori è importante capire la loro visione del lavoro e le loro personalità.

8. Non conservare i talenti

Il coinvolgimento dei dipendenti è un aspetto critico per mantenere i tuoi talenti costantemente motivati. Un recente sondaggio Gallup mostra che il 51% dei dipendenti non è coinvolto come vorrebbe.

Un ottimo modo per aumentare il coinvolgimento dei dipendenti è attraverso un piano volto a migliorare il benessere aziendale. Ad esempio, Gympass dà la possibilità di prendersi cura della propria persona accedendo ad un network di più di 1.400 strutture sportive con una sola iscrizione. Scopri di più sull’offerta Gympass cliccando qui e continuando a leggere.

Come Gympass può aiutarti nella conservazione dei tuoi talenti

Gympass è il benefit aziendale che migliora il benessere organizzativo attraverso il più grande network di attività fisica del mondo. Abbiamo una rete globale di oltre 26.000 palestre, centri fitness, bootcamp e piscine in 13 paesi. I dipendenti dei nostri clienti hanno accesso illimitato a tutte le attività sportive del network e pagano una sola quota mensile. 

Qual è il modo migliore per motivare i tuoi dipendenti? Dare loro un accesso illimitato a questi centri, in modo che si mantengano in forma e in salute.

Col tempo, aumenterai la produttività, ridurrai i costi legati alla salute del personale, ottenendo un ROI comprovato del tuo investimento.

Clicca qui per saperne di più

(Visited 183 times, 1 visits today)

Comments

comments

This post is also available in: Brasil España France Nederland United States