L’attività fisica è importante sia per il corpo che per la mente. I benefici dello sport sono ormai risaputi, infatti un rilevante studio dell’università di Harvard condotto su 17.000 allievi seguiti dal 1916 al 1950 ha mostrato come la curva di rischio cardiovascolare diminuisca all’aumentare dell’esercizio fisico.

Purtroppo a causa della vita frenetica che conduciamo diventa sempre più difficile riuscire a conciliare vita privata e lavoro e quindi spesso ci si trova costretti a trascurare i propri interessi o i propri hobby, come l’attività fisica.

L’inattività fisica diventa uno dei principali fattori di rischio per la salute: infatti la sedentarietà è ritenuta responsabile di un milione di decessi, ogni anno, in tutta Europa (il 10% circa del totale). Si stima che all’inattività fisica sia imputabile il 5% delle affezioni coronariche, il 7% dei diabeti di tipo 2, il 9% dei tumori al seno e il 10% dei tumori del colon.

A livello aziendale, la sedentarietà ha un pesante impatto negativo sui costi legati ai congedi per malattia, alle inabilità e alle morti precoci.

In questo blog vorremmo proprio mettere in evidenza come uno stile di vita di questo tipo stia diventando un problema sia per la salute dei singoli individui sia per le aziende. Infatti le persone impiegate, ovvero i dipendenti di una società, risentono degli effetti negativi di uno stile di vita poco dinamico e questo si riflette su una scarsa produttività, una minor motivazione e un maggior tasso di assenteismo.

Come possiamo vedere dall’infografica i danni recati alla qualità della vita sono evidenti: il fatto di non fare movimento causa sovrappeso, indisposizione, problemi cardiaci e muscolari. Questo scenario porta ad un circolo vizioso di bassa autostima e ad una diminuzione delle performance nelle attività di tutti i giorni e sul lavoro.

Questa tematica è estremamente importante e per questo motivo abbiamo pubblicato anche un eBook dal titolo “Stile di vita sedentario: come le aziende dovrebbero affrontare il problema”. Scopri come combattere lo stile di vita sedentario dei tuoi dipendenti e ridurre i costi generati da questo problema.

(Visited 46 times, 1 visits today)

Comments

comments