Un dipendente felice è un dipendente motivato e produttivo. Molte sono le ricerche che confermano la correlazione motivazione e produttività.

Se sei un imprenditore o un dirigente che gestisce centinaia o migliaia di persone, è difficile ignorare lo stato d’animo dei tuoi dipendenti.

Ad esempio, sull’Harvard Business Review è riportata un’analisi condotta sulla base di numerose ricerche che mostrano una produttività media superiore del 31%, una vendita superiore del 37% e un aumento delle soluzioni creative proposte, quando i dipendenti sono felici.

La sfida è trovare il modo migliore per mantenere tutto il team felice e produttivo.

Google è un esempio ormai noto. È stato classificato dalla rivista Fortune come il miglior posto al mondo in cui lavorare. Mette a disposizione 24h su 24h una fornitura di cibo e la possibilità di cuocerli in alcune cucine, anche queste sempre aperte.

La maggior parte degli esperti dichiara che non è semplice trovare un equilibrio e rendere l’ambiente di lavoro un posto felice. Lo psicologo Ron Friedman, nel suo libro “Il posto migliore per lavorare”, esplora in dettaglio questo problema.

#1 E’ necessario essere trasparenti in merito a ciò che deve essere migliorato

La capacità di comunicare quelle che sono le aree “critiche” e quelle in cui è bene migliorare, è molto apprezzata dai dipendenti, perché sono in grado di avere un feedback rispetto al loro operato.

Ovviamente, anche la comunicazione deve essere adeguata e quando qualche attività dovrebbe essere svolta meglio, è necessario trovare un linguaggio adeguato, altrimenti si potrebbe scoraggiare il dipendente.

#2 Dare ai dipendenti supporto sociale e psicologico

I benefici del sostegno sociale non sono solo fisici. In uno studio di 1.648 studenti di Harvard, condotto da Phil Stone e Tal Ben-Shahar ha messo in evidenza che il sostegno sociale è stato molto importante per tenere alto il morale durante i periodi di stress elevato. Infatti, la correlazione tra felicità e sostegno sociale ha avuto un impatto positivo anche a livello fisico riducendo la probabilità di avere un cancro. Spesso al lavoro si è stressati e questo impatta negativamente sul livello di felicità dei dipendenti. Molte aziende organizzano dei corsi per controllare lo stress e per gestire l’ansia.

#3 Far sentire i dipendenti parte del processo decisionale

Antony Smith, CEO e fondatore di Insightly, dichiara che uno dei modi per far sì che i dipendenti si sentano apprezzati è quello di renderli partecipi del processo decisionale. In questo modo si rendono conto di essere fondamentali per lo sviluppo e la crescita della società.  

#4 Benefit extra

Offrire ai dipendenti dei benefit che vanno al di là del loro stipendio fisso li aiuta a capire quanto siano apprezzati dal loro datore di lavoro.

Si può offrire un ulteriore livello di assicurazione sulla vita o di invalidità per i dipendenti per proteggere i loro redditi.

Altri benefici “accessori”, come convenzioni per le cure ottiche, dentali o anche solo il relax, sono tutti ben accolti da parte dei dipendenti.

Gli abbonamenti in palestra o per i mezzi pubblici sono molto apprezzati dai lavoratori.

Ebbene sì, i lavoratori apprezzano molto i benefit legati all’attività fisica. Infatti, conciliare lavoro e benessere può essere un problema a causa della vita frenetica che si conduce. Spesso si esce stanchi dal lavoro o si crede di non avere tempo sufficiente per andare in palestra. Però, grazie alla crescente attenzione delle realtà lavorative, che puntano sulla salute dei dipendenti, non è più un problema riuscire a fare sport.

Mense bio, nutrizionisti, palestre e programmi di yoga assicurano ai lavoratori una vita migliore e alle società risultati migliori. Praticare sport sul posto di lavoro, ovvero quel luogo in cui molti di noi passano la maggior parte del proprio tempo, non è utile solo al dipendente stesso, bensì all’intera azienda.

Cosa sta succedendo in Italia? In base ai sondaggi condotti da Randstad Workmonitor, un gruppo internazionale specializzato in risorse umane, gli italiani che hanno accettato di rispondere alla survey hanno dichiarato che la “formula giusta” per ottenere uno stile di vita salutare è data dal corretto equilibrio tra vita professionale e personale (91%). Infatti, grazie allo sport, il 78% degli italiani lavora meglio, rispetto a una media globale del 70%.

Inoltre, il 63% dei datori di lavoro italiani supporta lo stile di vita salutare dei propri dipendenti, proponendo cibo sano nella mensa aziendale o assicurando l’affiancamento di un job coach, per mantenere in forma anche la mente.

Non aspettare oltre! Dai ai tuoi dipendenti la possibilità di vivere una vita più sana e vedrai i vantaggi e i risultati positivi che può ottenere la tua azienda.

 

Con Gympass potrai offrire al tuo personale la possibilità di fare attività fisica vicino a casa, al lavoro o anche in viaggio, allenandosi in tutte le strutture fitness presenti nel network che conta più di 700 strutture in tutta Italia e oltre 20.000 nel mondo.

 

(Visited 71 times, 1 visits today)

Comments

comments