Non conosci il livello di soddisfazione dei tuoi dipendenti? Conduci un’indagine interna per scoprirlo. Come sicuramente sai, i dipendenti soddisfatti lavorano con maggiore attenzione, garantendo un miglior risultato finale.

Le aziende definite “best place to work” sono aziende che considerano l’ufficio HR strategico e decisivo per il raggiungimento dei risultati aziendali.

Sei interessato a capire di più su questo argomento? Continua a leggere

L’importanza dell’avere un personale soddisfatto

Innanzitutto si deve considerare che i risultati di un’indagine interna sono la base su cui poter pianificare una strategia volta a gestire in modo efficiente il personale. Inoltre, i risultati ottenuti da questo tipo di ricerca permettono di analizzare non solo il clima organizzativo, ma anche di avere una valutazione da parte dei dipendenti in merito alle strutture aziendali, alle attrezzature, al carico di lavoro e ai benefit offerti.

Oltre a comprendere con maggiore precisione ciò che dovrebbe essere migliorato internamente, l’indagine è un modo per mostrare ai dipendenti che l’azienda si preoccupa di loro e che desidera creare un ambiente piacevole per tutti.

6 vantaggi che derivano dall’implementazione di una survey interna

Molte aziende non hanno ancora implementato questo processo perché non ne conoscono i vantaggi che ne derivano. Ecco qui i benefici:

Maggiore produttività

Realizzando semplicemente la survey è possibile notare un cambiamento significativo nei collaboratori, che si sentono più stimati e motivati. 

Scoperta di problemi di cui non si era a conoscenza

Le indagini di soddisfazione interna sono strumenti eccellenti per scoprire problemi che non si conoscevano, ma ciò accadrà solo se si dà l’opportunità ai dipendenti di rispondere in modo anonimo.

In questo modo, problemi controversi si supereranno più facilmente e si riduce il tasso di turnover.

Migliore reputazione aziendale

I lavoratori soddisfatti hanno maggiori probabilità di parlare bene dell’azienda. Secondo Great Place to Work, l’azienda che si prende cura del suo dipendente assicura che, a sua volta, quest’ultimo si prenderà cura del cliente. Pertanto, ciò ha un impatto diretto sull’indice di soddisfazione dei consumatori, che ammonta al 3% in più rispetto alle aziende che non adottano strategie per migliorare il clima organizzativo.

Meno costi e più investimenti

Come abbiamo già detto, riducendo il turnover dei dipendenti, la società riesce anche a ridurre le spese legate alla formazione, ad esempio.

Lo stesso vale per i clienti che, quando trattati bene, tendono ad essere più fedeli all’azienda, il che comporterà costi di marketing più bassi e un potere di contrattazione maggiore con i fornitori.

Allineamento della cultura organizzativa

Un altro importante vantaggio derivante dalla ricerca legata alla soddisfazione interna è scoprire se esiste un allineamento tra la cultura organizzativa e le azioni dei lavoratori.

La cultura deve essere allineata ai principali obiettivi dell’organizzazione e, attraverso la ricerca, è possibile identificare quali cambiamenti culturali sono più necessari.

Ottimizzazione delle azioni HR

L’indagine di soddisfazione interna serve anche come strumento per aiutare a dare priorità a quali saranno le prime azioni che dovrà implementare l’uffico HR.

Qual è il momento ideale per somministrare la ricerca?

Si tratta di un’indagine che deve essere applicata regolarmente, almeno una volta l’anno. Tuttavia, se la gestione percepisce alcuni problemi è necessario riproporla.

Assenze del lavoratore

Se il lavoratore cerca di trascorrere il minor tempo possibile in ufficio vuol dire che l’ambiente di lavoro non è piacevole.

Richiesta di dimissioni

Se le condizioni di lavoro sono insopportabili: vi è la mancanza di riconoscimento da parte dei responsabili e vi sono problemi di rapporto con i colleghi, è possibile che i dipendenti diano le dimissioni (e questo comporta un aumento dei costi).

Assenze per motivi di salute

Se il lavoratore inizia ad ammalarsi più facilmente, è un segno che lo stress è elevato o vi sono altri fattori che incidono negativamente sulla salute del personale.

I reclami dei clienti

Un dipendente insoddisfatto normalmente scarica questa insoddisfazione sul cliente. Ciò si traduce in mancanza di pazienza e di impegno del personale e di conseguenza si possono verificare numerose lamentele.

Rework

Quando il dipendente è insoddisfatto, si verificano fallimenti frequenti e quindi si deve rivedere/rifare il lavoro molto spesso.

Pettegolezzi

Gossip e conversazioni nel corridoio indicano che il clima è pesante. E ‘importante notare che ciò può essere demotivante (soprattutto per chi è oggetto di questi pettegolezzi). Pertanto, si deve prestare attenzione a questi sintomi e non aspettiamo che la situazione diventi insostenibile prima di ricorrere all’ indagine.

I 5 step per applicare la survey in modo corretto

Applicare in modo corretto l’indagine interna sulla soddisfazione è uno dei fattori decisivi per rendere l’iniziativa un successo. Pertanto, ecco qui i 5 passaggi per implementarla in modo corretto:

Pensate all’approccio della ricerca

Se sono presenti dei problemi specifici che devono essere affrontati in modo più intenso è importante che le domande siano formulate in modo da indagare su tale problematica.

Elaborare il questionario

Preparare il questionario e scegliere il metodo di valutazione delle risposte è essenziale. Non dimenticare di formulare le domande in modo chiaro, ad esempio facendo in modo che le risposte siano “sì” o “no” (“La mia prestazione professionale è adeguatamente valutata dai miei superiori?”). Inoltre, è opportuno considerare dei questionari con diverse alternative di risposta. Ecco un altro esempio: “Cosa ti rende più soddisfatto al lavoro?”

() Ambiente aziendale

() Remunerazione

() Benefit

() Stabilità

() Altro

Comunicare l’iniziativa ai dipendenti

Organizza una riunione per informare i dipendenti dell’iniziativa. Spiega loro gli obiettivi e spiega loro l’importanza delle risposte. È importante che i dipendenti sappiano che i loro pareri faranno la differenza nell’ambiente di lavoro.

Scegliete di rendere disponibile il questionario online per facilitare l’accesso dei collaboratori e per assicurarti che le risposte siano anonime, il che comporterà maggiore credibilità e maggiore adesione.

Analisi dei risultati

Analizzando i risultati ottenuti, stabilisci le priorità basate sull’attuale situazione economica dell’azienda e anche sulla sua mission, vision e valori.

Fare un rapporto finale

La relazione finale dovrebbe mostrare chiaramente e oggettivamente quale problema è stato individuato, la sua gravità e quali misure saranno intraprese dalla società per invertire tale situazione.

Sondaggio Internal Satisfaction in piccole aziende

Non importa se una società è grande o piccola. L’ascolto dei dipendenti è una priorità di qualsiasi organizzazione, in quanto essi sono il cuore della società.

Molte piccole imprese si concentrano solo su clienti, sulle strategie e sui modelli di business. Ma finiscono per trascurare i dipendenti, che sono essenziali per il successo del business.

Conclusioni

Non è un caso che molti esperti sostengono che il capitale umano sia il bene più grande di un’azienda.

Pertanto, nella prossima pianificazione strategica, la tua azienda deve considerare l’investimento per la gestione delle persone tra le priorità e cercare azioni e strumenti (come l’indagine interna di soddisfazione) per ascoltare e comprendere i propri dipendenti.

Se utilizzata bene, le informazioni che si ricavano dall’indagine comporteranno il miglioramento dell’ambiente organizzativo, che porterà a diversi vantaggi per l’azienda, come la maggiore produttività, la riduzione dei costi e del tasso di turnover.

Tutto ciò renderà l’azienda più competitiva sul mercato, garantendo più vendite, maggiori profitti e una migliore reputazione sul mercato. Ti è piaciuta questa guida? Lascia un commento o seguici su Linkedin per visualizzare altri contenuti in tema HR.