Il turnover costituisce una grande preoccupazione per i professionisti HR di tutte le aziende, indipendentemente dalla dimensione o dal settore. Infatti, quando il turnover è alto, c’è un calo della produttività, un calo di prestigio dell’immagine della società e persino perdite finanziarie.
Sappiamo che mettere insieme un team qualificato e produttivo non è un compito facile, quindi è importante riuscire a conservare le risorse di talento quando si incontrano.
In questo articolo parleremo di cosa provoca un turnover elevato in un’azienda e proporremo alcune soluzioni per ridurlo in modo efficace.

Quali sono i principali motivi di un turnover elevato?

Un sondaggio condotto da Catho, importante società di consulenza, ha indicato alcune ragioni per cui le persone cambiano il posto di lavoro.

Circa il 28,3% dei 24.000 professionisti intervistati, che hanno risposto al questionario, hanno dichiarato che cambiano posto di lavoro perchè sono alla ricerca di migliori prospettive di carriera. Inoltre, il 22,6% preferisce accettare un salario più interessante piuttosto che concordare un aumento con il proprio di datore di lavoro.
Ma ci sono anche altre ragioni, come: l’ambiente di lavoro ostile, i benefit di lavoro poco apprezzati, i conflitti con i colleghi o i leader e una routine noiosa.

Detto questo, come può la divisione delle Risorse Umane lavorare in modo proattivo per ridurre il fatturato del personale?

6 modi per diminuire il turnover di un’impresa

Ecco alcuni suggerimenti che possono aiutare a trattenere i talenti e a ridurre il turnover:

1. Fornire un piano di crescita chiaro per le risorse

Come accennato precedentemente, la maggior parte dei professionisti cambia lavoro perché cerca delle migliori prospettive di crescita. Creare un piano chiaro per lo sviluppo delle carriere può essere molto utile per ridurre il turnover.
Essendo in grado di visualizzare la crescita futura e, soprattutto, potendo vedere il loro “traguardo”, i professionisti tendono ad essere più tranquilli.
Naturalmente, questo piano di carriera non dovrebbe essere solo un documento con posizioni e stipendi, conservato in un cassetto. Deve essere comunicato, condiviso in modo trasparente, permettendo ad ogni professionista di capire quali percorsi deve intraprendere per crescere. E’ interessante osservare come questo aspetto sia legato a una politica di gestione delle prestazioni efficiente e al raggiungimento dei risultati.

2. Chiara comunicazione interna

Nel 2017 ci sono ancora molte aziende che confondono la comunicazione interna con l’invio periodico di messaggi via e-mail o di poster sparsi nei corridoi. La comunicazione interna efficiente prevede che si usino differenti canali (intranet, e-mail, ecc.), ma non solo, anche i leader devono comunicare in modo chiaro e preciso i risultati, gli obiettivi e i cambiamenti.
La comunicazione interna deve basarsi sullo scambio di idee, sulla condivisione di feedback adeguati ed, infine, sul dialogo bidirezionale.

3. Offrire benefit reali e tangibili

Un altro aspetto di cui le Risorse Umane devono essere consapevoli è che offrire dei benefit ai dipendenti può essere molto utile per ridurre il turnover.
A tale proposito è importante considerare che i benefit devono essere tangibili e apprezzati. Cosa può offrire la tua azienda che la concorrenza non offre? Come si deve comunicare ai dipendenti i nuovi benefit? La risposta a queste domande può aiutare anche a scegliere il tipo di benefit che si vuole offrire.

4. Rafforzare la leadership

Le generazioni Y e Z hanno una visione mondiale molto diversa da quella che erano abituati ad avere le persone che vivevano lenti cambiamenti nel mondo del lavoro. E’ importante considerare questo aspetto perché impatta molto sul livello di turnover. Il giovane di oggi non vuole avere un capo, vuole un leader e potere decisionale.

5. Migliorare il clima organizzativo

Il clima organizzativo è l’insieme dei valori, degli atteggiamenti e dei modelli di comportamento (formali e informali) esistenti in un’azienda.

Per comprendere il clima organizzativo della vostra azienda, è interessante condurre una ricerca con i dipendenti. Un suggerimento importante: crea delle domande che permettono ai dipendenti di poter esprimere in modo sereno le loro aspettative, desideri e frustrazioni. In questo modo è possibile raccogliere delle informazioni per analizzare il clima.

6. Introdurre una strategia che porti i dipendenti ad essere fieri della propria azienda

Avete mai sentito parlare di employer branding? Fondamentalmente consiste nella creazione di una strategia di marketing e di comunicazione che porta i dipendenti ad essere orgogliosi di lavorare per la propria azienda. Per arrivare a tutto questo è importante creare una strategia attrattiva basata sul coinvolgimento dei dipendenti stessi.

L’azienda ha veramente bisogno di avere una cultura basata sulla valorizzazione delle persone per fa si che il turnover si abbassi.

Ti sono piaciuti questi suggerimenti? Il turnover nella tua azienda è elevato? Condividi con noi i tuoi pensieri! Per saperne di più sul tema, scarica l’e-Book “Il riconoscimento del valore dei dipendenti e l’impatto sui risultati aziendali”.

(Visited 82 times, 1 visits today)

Comments

comments

This post is also available in: América Latina (MX, CL, AR) Brasil